INNOVATIVE SCHOOL IN POGGIBONSI

pggbns


Competition “Innovative schools”
2016. Poggibonsi.
Team: Giovanni Bassani, Andrea Oldani, Gerardo Semprebon.


The contact with good quality architecture constitutes an essential necessity in the life path of an individual. Complex geometries, articulated sections, flexible spaces together with materials, colors, light control and outside-related spaces are the essential fundamentals elements in order to define how an innovative school could be. An articulated and rich spatiality produces empathy between the building and its users, encouraging positive values and improving all related activities. The school ceases to be a close and self-referred system and becomes part of a public system strongly connected with the city and opened to citizens. Beyond education spaces, the school turns into a civic center according to municipality needs, setting a new centrality within the town fabric. Volumes are disposed in order to build relations with surrounding landscape. To the volume’s articulation corresponds an articulated program, including the gym, the civic center, and the didactic area. The open space design allows to extend the program outside the building, while inside spaces are conceived as flexible.


Essere a contatto con architetture di qualità costituisce una necessità imprescindibile nel percorso di vita di un individuo. Geometrie complesse, sezioni articolate, spazi flessibili assieme a materiali, colori, risposte alla luce e spazi a contatto con l’esterno costituiscono le componenti essenziali che determinano la novità della scuola. Una spazialità articolata, sapiente e ricca, produce empatia tra gli utenti e l’edificio, favorendo valori positivi ed arricchendo inconsapevolmente tutte le attività. La scuola smette di essere un organismo autoreferenziale, chiuso e isolato, ma si imposta a partire dal disegno dello spalio pubblico e si configura come luogo dellapprendere, come centro civico e nuova centralità. I volumi si aprono, offrendo punti di vista plurali, le parti dell organismo architettonico si differenziano in base alla vocazione. Si distinguono così il corpo destinato alla palestra, quello utilizzabile come centro civico e la porzione riservata alle due sezioni didattiche. Lo spazio aperto permette di estendere all’esterno il programma. Gli ambienti vengono pensati come spazi aperti e flessibili.